Quale olio è adatto alla mia auto ?

Quale olio è adatto alla mia auto

Quale olio è adatto alla mia auto


Se hai una conoscenza minima della meccanica, saprai che l’olio svolge un ruolo vitale nel motore di un’auto. In breve, è responsabile della lubrificazione di tutte le parti, del raffreddamento e della pulizia del motore. Pertanto, sapere quale olio è adatto per la tua auto è fondamentale per scegliere quello più adatto .

In questo articolo conoscerai tutto il necessario per conoscere il tipo di olio usato dalla tua auto, i diversi tipi di olio esistenti e quali sono le differenze tra loro.

Prima di tutto, dovresti sapere che gli oli possono essere divisi in base a criteri diversi, come il tipo di olio, la viscosità o il tipo di motore . Affinché tu possa conoscere tutte le differenze e i tipi esistenti, parleremo separatamente di ciascuno di essi e discuteremo i vantaggi e gli svantaggi di ciascuno, quando dovrebbero essere utilizzati e perché.

Quale olio è adatto alla mia auto – Tipi di oli

Ci sono tre tipi principali di oli: oli minerali , oli semi-sintetici e oli sintetici . Vediamo quali sono le caratteristiche di ciascuna di esse e le differenze tra di esse.

Oli minerali

Gli oli minerali sono il risultato di una distillazione diretta dell’olio. Sono fatti dopo più processi nelle raffinerie di petrolio e si potrebbe dire che sono “naturali”.

Il fatto che non siano stati trattati in laboratorio li rende di qualità inferiore a quelli sintetici. Per questo motivo le auto che usano questo olio  dovrebbero cambiarlo, almeno una volta all’anno .

vantaggi degli oli minerali per il motore sono i seguenti:

  • Sono più economici rispetto a quelli sintetici.
  • Adatto per auto prodotte prima del 1995, perché non hanno il motore preparato per oli sintetici.

Un esempio di un buon olio minerale è il Repsol Elite tdi 15W40  .

Repsol elite tdi 15w40

Oli semisintetici

Sono costituiti da una grande percentuale di olio minerale e una piccola percentuale di olio sintetico. Con questa miscela è possibile ridurre il prezzo rispetto ai materiali sintetici e migliorare la protezione, essendo l’opzione intermedia tra l’una e l’altra.

Un esempio di un buon olio semisintetico è il  Castrol Magnatec 10W40 .

Oli sintetici

Gli oli sintetici hanno la base distillata dei minerali e sono successivamente sottoposti a una trasformazione di laboratorio per soddisfare determinati requisiti.

Sono oli trattati artificialmente per renderli più stabili e di qualità superiore rispetto ai minerali . Lo scopo di questi è offrire maggiori vantaggi grazie all’eliminazione di tutti i tipi di rifiuti e componenti dell’olio che possono reagire e compromettere il funzionamento del motore.

I vantaggi degli oli sintetici per motori sono i seguenti:

  • Hanno una shelf life più lunga rispetto ai minerali (tra un anno e mezzo e due anni).
  • Migliorano la protezione del motore contro i componenti e gli additivi nocivi dell’olio.
  • Miglioramento della potenza del motore e della vita rispetto agli oli minerali.
  • Resistono meglio alla pressione e alle temperature estreme.

Un esempio di un buon olio sintetico è il Repsol Elite tdi 5W40-50501

REPSOL-ELITE-TDI-5W40-50501

Che tipo di olio dovrei usare?

Dipende Prima di tutto, se hai utilizzato uno dei tre tipi di olio per la tua auto ed è andato bene, non cambiarlo . I motori solitamente non reagiscono bene ai cambiamenti improvvisi del tipo di olio e, nel caso in cui si desideri effettuare il cambio, è meglio farlo poco a poco, passando prima attraverso l’intervallo di metà dei semi-sintetici.

Quale olio è adatto alla mia auto

D’altra parte, come puoi vedere, se la tua auto è vecchia (prima del 1995) dovresti sempre usare l’olio minerale . I motori di questo tipo di auto non permettono l’uso di sintetici e, oltre ad essere uno spreco di denaro inutile in loro, finiranno per danneggiare il motore dell’auto.

Oli secondo i regolamenti

Oltre ai regolamenti che ogni produttore ha (VAG, MB, FORD, OPEL, BMW, RENAULT, PSA, …) ci sono anche organizzazioni esterne ai produttori che controllano la qualità dell’olio.

ACEA (Associazione dei produttori europei di automobili)

Questo regolamento indica la qualità dell’olio in questo modo:

  • Prima della regolamentazione EURO4: ACEA AX / BX (essendo la lettera “A” per la benzina e “B” per il diesel leggero). X indica qualità, consumo di carburante, tipo di iniezione, intervallo di manutenzione, ecc.
  • Dopo il regolamento EURO4: ACEA CX (essendo C per benzina e motori diesel leggeri con trattamento dei gas di scarico). X indica anche qualità, consumo di carburante, tipo di iniezione, intervallo di manutenzione, ecc.

API (American Petroleum Institute)

Questo organismo indica la qualità dell’olio in questo altro modo:

  • API SX / CY (essendo S per veicoli a benzina e C per diesel). X, Y sono lettere progressive che ne indicano la qualità.

Oli secondo viscosità

La viscosità è la proprietà più importante dell’olio. Perché? Perché determina la resistenza dell’olio quando scorre e come funziona rispetto alla temperatura. In breve, è il valore chiave per conoscere la qualità di un olio .

Questo valore è determinato dal valore SAE , che determina il grado di viscosità di un tipo di olio e la stabilità ai cambiamenti di temperatura. Principalmente gli oli usati nei veicoli sono multigrade, poiché a freddo hanno una viscosità e sono caldi di un altro. La viscosità a freddo è quella che termina in W (inverno) e quella successiva è la viscosità a caldo.

All’interno dei gradi di viscosità ci sono due diversi tipi: monogrado e multigrado . L’unica differenza tra i due è che i monogradi hanno solo un grado di viscosità e i multigradi hanno un indice elevato e una variazione di esso.

Nei contenitori dell’olio è possibile trovare diverse lettere per identificare il grado di viscosità e resistenza alle temperature. Ad esempio, un olio 5W-40 (W of  Winter ) servirebbe a proteggere il motore a temperature fredde e la sua viscosità passerebbe da un monogrado 15 di basse temperature a un monogrado 40 di alte temperature.

In breve, il 5W-40 ha alcuni componenti speciali che impediscono che l’olio diventi troppo denso in inverno e lo trasformi in un liquido acquoso in estate.

Quale grado di viscosità scegliere per l’olio della mia auto?

Seguire sempre le raccomandazioni del produttore . A seconda del tipo di motore, consigliano una gamma di viscosità in base alla temperatura ambiente. Potete trovare queste informazioni nel manuale del veicolo.

Una volta visualizzata la tabella della viscosità, dovrai vedere qual è la temperatura media della tua zona e scegliere l’olio giusto per essa.

Come scegliere l’olio per la tua auto in 5 passaggi

Sappiamo già tutto ciò che c’è da sapere sui tipi di oli. Ora è il momento di entrare in ciò che conta davvero, ovvero sapere quale olio è il più adatto alla tua auto.

È difficile determinare esattamente quale olio usare, poiché dipende dal modello, dalle specifiche del motore e da altre variabili. Pertanto, ti forniremo una serie di suggerimenti e passaggi per scegliere quello giusto e non fare errori.

1. Esaminare il manuale dell’auto
Guarda nel manuale della tua auto per il tipo di olio perfetto per il tuo modello. Normalmente è indicato e questo ci salverà dal dover continuare a cercare, anche se poi dovremo scegliere tra diverse opzioni.

 

2. Non commettere errori con le norme sul petrolio!
Verificare che l’olio soddisfi le normative del produttore uguali o superiori, poiché un olio di qualità inferiore alla fine causerà problemi nel motore del veicolo.

 

3. Compra un olio in base al luogo in cui vivi
Se vivi in ​​un luogo freddo, cerca quelli il cui numero finale è basso. Se vivi in ​​un luogo caldo, cerca un numero finale più grande.

 

4. Non cercare risparmi con marchi di bassa qualità
Per quanto l’olio sia per il tuo motore e abbia la giusta viscosità, se acquisti un marchio pieno di additivi e fabbricato in cattive condizioni, nulla funzionerà per te. Da Raceleader consigliamo marchi come Castrol , Motul , ELF , Total , Mobil1 ,  OPEL  o REPSOL , che hanno un percorso e una qualità al di là di ogni dubbio. La cosa buona è che acquistando questi oli in Raceleader , puoi acquistare oli premium a un prezzo molto basso , e le spese di spedizione sono gratuite.

 

5. Non cambiare bruscamente da un olio all’altro o mescolare oli di diversa qualità
Quando si cambia l’olio dell’auto, non cambiare mai da un tipo all’altro o mescolare oli la cui qualità è diversa. Quando queste miscele sono fatte, l’olio di qualità inferiore è quello che prevale e finirà per ridurre le prestazioni dell’altro, riducendo la durata della sua vita utile e tutte le sue caratteristiche.

 

Infine, se hai intenzione di cambiare l’olio nella tua auto da solo, ti consiglio questo articolo in cui spieghiamo passo dopo passo come farlo:

Pezzi di ricambio che ti serviranno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi